Archivi del mese: luglio 2012

L’omino col bavero alzato

Sono io quello col colletto della polo alzato, e non per uno sciocco tentativo di seguire una moda effimera: solo perché altrimenti non si sarebbe vista la stampa a stelle e strisce della bandiera americana. Ho pure un buffo cappello di paglia, ne … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , | 7 commenti

Il dito e la luna

Una delle figure più abusate negli ultimi anni di articoli e di brillanti conversazioni è la figura dello stolto che quando indichi la luna ti guarda il dito. Ebbene io lo conosco. Non è stolto, a prima vista dà l’impressione … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 5 commenti

Il segno del male

Le premesse c’erano tutte, piccoli segnali, premonizioni, avvertimenti. Fino a un segno comparso qualche settimana fa sulla mia spalla sinistra, la traccia degli artigli del diavolo, un marchio indelebile che a distanza di tempo non va via, a ricordo imperituro … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 9 commenti

Andrà tutto bene

Ho cambiato risposta. Prima se mi chiedevano”come stai?” la risposta, come per la quasi totalità delle persone, era un “bene” ma detto quasi forzatamente, giusto per socchiudere la porta alla serie di lamentazioni per questo o quel problema.  Da un po’ … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 12 commenti

Salto nel tempo

Le vite dei nostri genitori le conosciamo attraverso le loro storie o le immaginiamo da quello che i libri, il cinema, la tv ci raccontano dell’epoca in cui loro erano giovani. Sarà stato un momento di nostalgia complice la giornata … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 6 commenti

Magma protagonista

Non è da tutti diventare protagonisti di un romanzo, almeno solo ispirando una delle figure della storia o fornendo solo il nome, anzi il nick-name. Grazie dunque al nostro amico e compagno di percorso, Alfredo, che nel suo ultimo libro … Continua a leggere

Pubblicato in Libri | 3 commenti

Souvenir

Un frammento di una poesia di François-René Chateaubriand imparata quando ho cominciato a studiare il francese, mi torna spesso in mente,e  oggi, a distanza di quattro anni, più che mai. Te souvient-il que notre mère, Au foyer de notre chaumière, Nous pressait sur … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento