Distanze

Una vita passata a prendere le misure.

Un avvicinamento e un allontanamento continui, non sempre ben ponderati, con il timore di essere invadenti e indiscreti o con, al contrario, la sensazione di apparire superbi e scontrosi. Poi  col tempo ti adegui a questo tuo modo di approcciarti e comprendi che non devi pensarci più di tanto. Salti sul mondo che corre e cerchi di farti spazio ma con la mano tesa per aiutare qualcun altro a salire, e non sai se per benevolenza verso gli altri o per l’egoistico piacere di rendersi utile, per uno sterile autocompiacimento. Ma a volte le mani non si incontrano, la tua resta lì sospesa nel vuoto, un omaggio a un fantasma che ti era apparso davanti ma che non era capace di accogliere il tuo invito. Non ti resta che voltare le spalle e metterti a dormire.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Distanze

  1. johnnystecchino ha detto:

    La giusta distanza, come il Giusto, cambia sempre.

  2. micmonta ha detto:

    E’ sempre difficile sapere la distanza giusta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...