Scricchiolii

La famiglia, quella ramificata, è come una chiesa ma non solo per i rituali, le regole, i dogmi. Come una chiesa costruita con la pietra c’è un punto, la cosiddetta “chiave di volta” che regge il peso di tutta la costruzione, è quella che distribuisce gli equilibri e mantiene l’armonia.

Quella pietra angolare non c’è più da tempo e sono molti mesi ormai che avverto scricchiolii ma ieri son caduti, silenziosi, i primi calcinacci.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Note personali. Contrassegna il permalink.

13 risposte a Scricchiolii

  1. Fabio ha detto:

    Boh, in casa mia quelle travi non ci sono mai state…
    Gli equilibri erano sempre precari.

  2. mizaar ha detto:

    erano fortissime le nostre chiavi di volta, eh? quanti rimpianti, quanta tristezza quando ci penso… però non lasciare andare tutto, abbiamo bisogno comunque di un minimo di riferimento, anche perchè la tua chiave di volta non l’avrebbe voluto

  3. Emilio A. ha detto:

    Cerca di fare quello che puoi per ricostruire, poi se la cosa non va almeno hai tentato e non resterai con il dubbio se non ci avresti provato.

  4. paperisinasce ha detto:

    Certe cose sono inevitabili… Ma l’aver avvertito scricchiolii e cadute di intonaco può aiutare a capire come reagire…
    Si può intervenire subito, puntellare e riparare dove serve, e mantenere tutto con un’accurata opera di manutenzione.
    Si può demolire ogni cosa per ricostruire la volta uguale identica, o più robusta, o più bella…
    O magari si può fare in modo che la volta cada del tutto… Dipende… L’accanimento terapeutico può essere ancora più dannoso… E poi, San Galgano è forse più bella così che se fosse rimasta una delle tante chiese con il loro bravo tetto…
    Qualunque sia la scelta, l’importante è sapere bene quello che si fa…

  5. arielisolabella ha detto:

    uhmmmm…..basta non sia un difetto occulto ma solo l’eta’………^_^

  6. silykot ha detto:

    In bocca al lupo, qualsiasi cosa tu decida di fare!

  7. fab ha detto:

    fa la tua parte…inizia l’opera di ricostruzione

  8. kalissa2010 ha detto:

    Spero non si tratti della salute di qualche “elemento lapideo”, ma anche in quel caso, con la giusta cura, tutto si migliora.
    Per i trattamenti, preventivi e conservativi, invece…l’importante è non trascurare i primi cenni di cedimento e correre ai ripari.
    Inizia a montare i ponteggi: magari basta “una mano di bianco”.

  9. duhangst ha detto:

    Ha ragione Giulio, occorrono restauri

  10. Sonja A. ha detto:

    Quoto anch’io Giulio. E per esperienza passata, ti raccomando fortemente di fare tutto il possibile….

  11. Lilla ... ha detto:

    quoto Giulio, in pieno … soprattutto, mai lasciare qualcosa di intentato …

  12. Giulio GMDB© ha detto:

    Allora è tempo di restauri… Non lasciare che l’incuria rovini qualcosa di prezioso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...