Premiata Fabbrica di Liquori

L’arte dei liquori fatti in casa è un’attività che si tramanda nelle famiglie. Purtroppo qualcuno ogni tanto si improvvisa, con effetti disastrosi, anche perché costringe amici e parenti a decantare, ipocritamente,  la sapiente arte di miscelare alcol e ingredienti vari, del novello fabbricante di liquori e a sversare poi l’orrido intruglio in ogni dove tranne che nello stomaco.
Per non interrompere questa catena familiare ho deciso di cimentarmi anche io.
Avevo pensato prima ad una variante di cui mi sono scoperto golosissimo, il liquore alla liquirizia, causa della mia attuale ipertensione. Poi ho deciso di provare a preparare il classico limoncello, trionfo del fine pasto, recuperando una vecchia ricetta di mammà.
Seguiranno fragolino, nocillo e mandarinetto.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cibo e bevande. Contrassegna il permalink.

16 risposte a Premiata Fabbrica di Liquori

  1. Fabio ha detto:

    Non sono mai stato un amante dei digestivi. Li bevo solo per dimenticare…

  2. Giusy ha detto:

    Io adoro i liquori fatti in casa. In generale sonos tata fortunata, ne ho bevuti di molto buoni.Quasi sempre fatti da cari amici siciliani che sapevano il fatto loro!Ma poi, le cose fatte amorevolmente in casa, trovo abbiano sempre un punto in più a loro favore!

  3. Paola ha detto:

    Io so preparare il limoncello… e devo dire… MANNAGGIA A VOI … NAPOLETANI…da quando sono arrivata per la prima volta a Sorrento…. basta, per me è iniziata la mia fine… ;-)ora me lo richiedono e sinceramente devo dire che è buono… molto meglio di quello che si trova negli scaffali del supermercato…come vado come milanese… bene?…. non si finisce mai d’imparare, l’importante è questo!Ah!… non sono astemia… anche se il vino bianco con le bollicine mi fa uno strano effetto… inizio a ridere come una scema… ;-(

  4. Kalispera ha detto:

    Un po’ di limoncello anche per me (non amo la liquirizia), anzi no, meglio il fragolino dolce-dolce…slurp!E da sgranocchiare?Dimmi che ci penso io!

  5. maria ha detto:

    Mia zia faceva il limoncello in casa, quando ancora non era di "tendenza". Ed era pure più buono di quelli commerciali, indubitabilmente.

  6. Claudio ha detto:

    Ammiro affascinato l’aspetto cromatico dell’immagine ma, da ‘buon’ astemio, non posso portare nessun valore aggiunto alla discussione 🙂

  7. Virginia ha detto:

    il mio limoncello staziona da qualche anno in freezer!:-Dquesto per farvi capire il livello alcoolemico della famiglia tutta!:-(( ti vogliamo tutt’al più ipoteso, sennò ci fai stare in pensiero! )

  8. micky ha detto:

    sono un amante dei classici, vada per il limoncello!

  9. Giulio ha detto:

    Se escludiamo birra e un po’ di vino, per il resto sono praticamente astemio…

  10. Silykot ha detto:

    Un sorso di quello alla liquirizia per me!

  11. Lilla ha detto:

    io mi prenoto come assaggiatrice del mandarinetto!! ;))

  12. Mauro ha detto:

    @ Josef: nocillo era una storpiatura che mia madre usava e che io ho conservato per tenerezza.

  13. Fabio ha detto:

    quello alla liquirizia mi piacerebbe sicuramente!

  14. Josef ha detto:

    Nocillo credo sia sinomino di nocino…. prendo quello!

  15. ariel ha detto:

    ho un amico fanaticoo!!!pensa Mau Mau che ha trenta tipi di liquori fatti in casa di frutta e …verdura!! i miscugli piu’assurdi!!il piu’buono ??quello alla rosa..uhmmmm…il piu’schifoso??alla lavanda!!!bleahhh!!!mi raccomando quando vengo a trovarmi voglio bere solo quelli gia’sperimentatii!!!:-)))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...