La conta degli alberi

A un certo punto ho deciso di contare gli alberi del mio quartiere.

Anzi mi sono messo a contare lungo le strade quante aiuole destinate agli alberi fossero vuote; camminavo con un taccuino, su ogni pagina registravo il nome della via, e segnavo una fila di quadratini, a destra e a sinistra, poi alla fine i totali: x alberi, y aiuole.

Una volta terminato il lavoro, con grande soddisfazione ho preso il quadernetto e l’ho gettato via.

Napoli – 2007
 
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Città. Contrassegna il permalink.

6 risposte a La conta degli alberi

  1. Umberto ha detto:

    peccato peccato peccato ci vorrebbe molto più verde dappertutto, sono convinto così che molte malattie non ci sarebbero, nel senso che respireremo aria più pura

  2. Virginia ha detto:

    un lavoro tipico del maumozio!:-DD( villa arzilla è più vicina di quanto non pensassi… dimmi se c’è un grande bosco nei pressi, sennò come farai a passare le giornate? )

  3. Lilla ha detto:

    che s’ha dda fa’ pe’ fa’ passà er tempo!!! :))

  4. Giulio ha detto:

    Se volevi addormentarti dovevi contare le pecore… ma senza prenderne nota su un quadernetto 🙂

  5. Du ha detto:

    Un lavoro puramente ludico?

  6. fab ha detto:

    Scusa?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...