Carte da decifrare

Grazie a un fantasioso stilista le nostre città si sono riempite di persone che girano con carte geografiche stampate su borse, scarpe, foulard, ombrelli e ogni altro possibile accessorio. Speravo che passata la novità, il fenomeno sarebbe calato, invece, complice l’ondata di falsi, la diffusione continua inesorabile. Mappe geografiche compaiono su vestiti, orologi, e persino mutande, così nessuno rischia di non sapere dove siamo e dove andiamo.
Resta un solo interrogativo: ma come ci andiamo?
 

Siciliaw.jpg (107779 byte)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Moda. Contrassegna il permalink.

19 risposte a Carte da decifrare

  1. Virginia ha detto:

    in sè è una idea bleah, avvalorata dal fatto che una mia antipatica cognata ne è un’accesa compratrice – non so però se sostiene la causa del paraguay!:-)))comunque l’abbinamento carta geografica – cognata antpatica m’è bastato per provare un definitivo moto di indifferenza:-))

  2. fab ha detto:

    Non mi piace la linea dello stilista.

  3. Federico ha detto:

    Siccome ho unapassione per le cartine geografiche, anche quelle sulle borse possono andar bene: Mi sono ritrovato a volte in metropolitana a fissare una borsa, per riconoscere i confini di una nazione… Certo, fasri scoprire a studiare il Paraguay su una mutanda, potrebbe essere imbarazzante…

  4. Roby ha detto:

    bhe vorrà dire che ho una grande opinione di m stesso 🙂

  5. Mauro ha detto:

    diceva mia nonna: il mondo è come uno se lo mette in testa, in questo caso diventerebbe, il mondo è come uno se lo mette nelle mutande….

  6. Roby ha detto:

    certo che siete proprio maliziosi…. 🙂

  7. Fabio ha detto:

    scusate se mi intrometto… ma in questo caso il paraguay cambierebbe da soggetto a soggetto… verrebbero abolite tutte le regole della geofisica terrestre.

  8. Mauro ha detto:

    @ Roby: non mi ricordavo che il territorio del Paraguay fosse così esteso…e poi para-guai proprio davanti!

  9. ariel ha detto:

    …ovunque ci porti le onde….del corpo avvolto!!!;-))

  10. Roby ha detto:

    cioè del tipo che mi ritrovo la lombardia sulla natica destra, l’uzbekistan sulla sinistra, tutto il paraguay davanti?…non credo di riuscire ad accettarlo

  11. Ferdinando ha detto:

    Bella la cartina borbonica della Sicilia, i bei temi in cui il mondo non lo si vedeva ancora dall’alto…

  12. Du ha detto:

    Non so se sarei in grado di leggere quelle cartine..Mah direi che sono proprio bruttine

  13. Sonja ha detto:

    Detesto Alviero Martini a 360°.E trovo le sue creazioni "geografiche" inguardabili.Io avrei un’idea sul dove e come ci manderei lui.Dove…a mia discrezione, ma tanto si capisce.Buona domenica.

  14. salmastro ha detto:

    consultare le mutande per sapere dove andare……sai che spettacolo al semaforo di un incrocio

  15. Mauro ha detto:

    @ Lilla: le affinità si sommano@ Signora: era infatti una citazione in omaggio@ Fabio: viste a Sorrento@ Edoardo: meglio restare e vedere gli altri che si avviano…

  16. Signora ha detto:

    ti dirò… a me non dispiacciono invece… hanno un chè di Indiana Jones :-))ps. comunque, per me, ‘Carte da decifrare’ è solo un bellissimo pezzo di Fossati :-))http://www.youtube.com/watch?v=NcMBH2yhAec

  17. Fabio ha detto:

    mutande? ma sei sicuro???

  18. Edoardo ha detto:

    Ma noi non ci andiamo!

  19. Lilla ha detto:

    prendendo spunto dal "fantasioso" stilista … direi che si potrebbe cominciare andandoci con la "fantasia"!! ;))PS: io le trovo orrende tutte ste’ cartine geografiche … non mi piacciono proprio …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...