Ultimo vanto

Nelle ultime 24 ore tra le tante aggressioni che purtroppo si verificano a scopo di rapina o solo con l’unica motivazione di una violenza gratuita, ne sono emerse due con l’aggravante dello sfondo razzista. In due città, Napoli e Bologna, che sono state sempre crocevia di genti e crogiolo di popoli e  dove la tolleranza verso lo straniero è stata sempre motivo di esempio.

Non vorrei che perdessimo uno dei pochi vanti.

Miss Etiopia 2008

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Città. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Ultimo vanto

  1. Fabio ha detto:

    l?italia non è tutta cosìio per esempio smazzerei di botte alcuni italiani merdosi che conoscoi problemi ci sonoè inutile negarloma molti son dovuti alla faziosità delle informazioni che i media ci inculcano

  2. Claudio ha detto:

    Purtroppo c’è troppa gente che mira ad evidenziare "le diversità", un po’ come facevano i nazisti.Vedrai che tra un po’ sentiremo parlare anche di razza padana… 😉

  3. Federico ha detto:

    A proposito, l’hai sentita l’ultima di stasera di Bossi relativamente al piano casa di Berlusconi?( http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/economia/crisi-20/crisi-20/crisi-20.html )

  4. Federico ha detto:

    con tutto il lavaggio del cervello che ci sta facendo mamma televisione, credi ancora che un qualsiasi lembo d’Italia ne resti immune?

  5. Fabio ha detto:

    e comunque miss etiopia la preferisco a miss padania

  6. Fabio ha detto:

    leghisti in giro a far ronde al grido di "L’Italia agli italiani" Ma visto in che condizioni siamo riusciti a ridurre il Fu Bel Paese, non sarebbe il caso di non rifiutare il contributo di culture diverse?

  7. ariel ha detto:

    …che splendida ragazza!!!….chissa’se anche Lei nonostante la sua avvenenza e’oggetto di prevaricazione a causa dei suoi geni natali..mah….abbiamo tutti due occhi due braccia un naso..ma non lo stesso buonsenso purtroppo!

  8. Josef ha detto:

    La discriminazione così come l’odio razziale fanno comodo. Risolvono i problemi.

  9. Oreste ha detto:

    Io questa Miss Etiopia che hai messo in foto, non riuscirei a discriminarla neanche volendo; anzi tenderei sicuramente a favorirla rispetto ad altri. Se le piace il Blues, poi,…è fatta.Certo ci sarà una bella differenza di età….ma vuoi mettere quanto potrebbe essere dolce come mia badante ?Scherzi a parte e venendo al tema da te posto, io credo che ci troviamo in un’epoca di passaggio, di transizione. Il mondo come era emerso dalla Seconda Guerra Mondiale, con la sua stabilità vantaggiosa per noi ricchi e terribile per i paesi poveri, ha preso un primo scossone con la crisi petrolifera del 1973, un secondo con la caduta del Muro di Berlino e la fine dei grandi blocchi ed ora è in veloce e terribile trasformazione. In conseguenza di ciò l’ansia sociale per il futuro è ai massimi storici, perchè nessuno sa dire con certezza dove approderemo e se lì conserveremo tante cose belle che abbiamo avuto in passato, come i tre pasti al giorno assicurati e tanti bei consumi (auto, vacanze, ecc.).Chi è culturalmente più debole è anche più esposto ed è facile, allora, essere spinti a cercare un caprio espiatorio.Purtroppo per loro, una volta scaricata la rabbia su un povero malcapitato, poi i problemi abitativi, di lavoro, di reddito, di relazioni sociali rimangono lì, invariati.

  10. Giulio ha detto:

    Mi sa che comunque i giornalisti ci sbattono il razzismo ovunque perchè fa notizia… Non che non esista, semplicemente c’è sempre stato e probabilmente una volta era anche peggio. A Bologna poi gli aggressori erano pure uno italiano ed uno bosniaco. Mi spaventa molto di più l’indifferenza (o la paura ad intervenire) di chi assiste a situazioni del genere. Quello si che è peggiorato rispetto ad una volta…

  11. Lilla ha detto:

    mah … che tristezza!

  12. Virginia ha detto:

    perdinci, hai cambiato casa? è la tua vicina?:-Dil problema è che i cattivi esempi fanno più proseliti di qualsiasi altra forma di solidarietà:-(

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...