Compagni di viaggio

Viaggiare da soli è noioso, anche se per lavoro e per piccoli spostamenti. Lo è soprattutto se la persona che ti siede accanto in aereo o in treno non ti ispira simpatia, e a me capita regolarmente. Ma il peggio viene quando c’è qualcuno che per forza vuole parlare. L’ultima volta mentre scambiavo due chiacchiere con il mio vicino sugli operatori dei call center che importunano a qualsiasi ora del giorno, un terzo passeggero si è inserito per perorare la causa di quei lavoratori e per parlarci delle carte "revolver", quelle carte di credito che consentono di rimborsare a rate il saldo di fine mese.
Alla fine ho scoperto che lui era un operatore di una compagnia telefonica e soprattutto che le carte di credito si chiamano "revolving"; un revolver sarebbe stato più utile in quel caso. 

revolver 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Società. Contrassegna il permalink.

11 risposte a Compagni di viaggio

  1. Fabio ha detto:

    forse è per quello che viaggio in macchina e da solo…

  2. clelia ha detto:

    Eh già. Non capiscono neppure che uno non si interessa di quello che dicono. E’ imbarazzante, quando fanno così.

  3. salmastro ha detto:

    per 10 lunghi anni della mia vita ho viaggiato in treno e subito molestie di questo genere
    un libro era la mia difesa…..ma quando mi svegliai e sentii un piede toccare il mio con chiare intezioni….
    di fronte a me sedeva una signora sui 40nta molto affascinante…..ma
    aihme il piede era di suo marito!!! seduto al suo fianco
    me ne andai, non ho mai capito se lui intendeva toccare la moglie o……….

  4. maria ha detto:

    Viaggio poco, pochissimo. E a volte, sì, ci vorrebbe un revolver 🙂

  5. Mauro ha detto:

    @ Virginia: nemmeno io lo capisco, ma a quanto dicono è come se tu avessi una carta con dei soldi su, spendi e poi paghi a rate quanto hai speso.

  6. nocciolina ha detto:

    anche io in genere fingo di ascoltare musica dagli auricolari, anzi, la ascolto davvero, a volume moderatamente basso, così riesco anche a capire cosa succede intorno a me e nn mi rompe nessuno se nn sono io a volerlo  :-)))

  7. Giulio ha detto:

    Grazie al cielo mi capita rarissimamente di viaggiare da solo. Di solito comunque adotto la tattica del lettore di MP3: cuffiette e fingo di dormire oppure mi metto a leggere.

  8. Virginia ha detto:

    rimborsare a rate il saldo di fine mese? non capisco:-(

  9. ariel ha detto:

    ….hanno entrambi lo stesso effetto!!:-DDD…deleterio…

  10. Du ha detto:

    Magari con un silenziatore mauro altrimenti disturbi i tuoi vicini di viaggio.

  11. Lilla ha detto:

    un revolver … magari caricato con un tranquillante … anzi, con un sonnifero!!! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...