Duello tra Commissari

Ne avevo già parato in passato. Da qualche anno sono diventato un lettore di romanzi gialli, o noir come si dice adesso.
Il dramma che si sta consumando ultimamente, è un duello tra il commissario Montalbano e il suo collega d’oltralpe Adamsberg, protagonista dei libri di Fred Vargas. Perché mentre il primo ormai affaticato da tante storie e soprattutto dall’avanzare dell’età del suo creatore, si sta indebolendo come figura, il secondo pur essendo l’autrice molto meno prolifica, sta scalando posizioni nella mia classifica personale di gradimento perchè le sue storie sono avvincenti e affascinanti.
Con una efficace mossa pubblicitaria, la casa editrice ha inserito un volantino  nell’ultimo libro della Vargas, pubblicato in agosto "Un po’ piú in là sulla destra" annunciando per aprile 2009, l’uscita in Italia dell’ultimo romanzo con protagonista il commissario Adamsberg, "Un luogo incerto" che in Francia è uscito a giugno.

Resto in trepidante attesa.

impronte

Mentre scrivevo questo post mi è arrivata una mail del "Camilleri fans club" che mi annuncia l’uscita per il 23 ottobre del nuovo romanzo del Commissario Montalbano, "L’età del dubbio" (Sellerio) in cui Camilleri scava più intensamente dentro i sentimenti del suo sbirro.

La lotta continua.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Duello tra Commissari

  1. Michele ha detto:

    Ed il Commissario De’ Maumozi indaga.

  2. Virginia ha detto:

    se ci riesci ascolta su radio due il sabato, dall’una per mezz’ora, " tutti i colori del giallo " – qui puoi fare il podcasting – è un’ottima trasmissione sui gialli o noir, con belle interviste agli autori. elizabeth george citata da padmani non è male, ma continuo ad amare ellroy e i classici americani. non ho mai letto nulla di fred vargas. prendo nota:-)

  3. clelia ha detto:

    Carissimo! Sono una lettrice avida di Fred Vargas e innamorata del commissario Adamsberg (come si può resistere ad uno che viene descritto come uno spalatore di nuvole?). La metto in cima alla lista, e al secondo posto Elizabeth George, un’altra feroce giallista. Ma della Vargas hai letto tutto? Nei boschi eterni? C’è quel,personaggio che parla solo con frasi di Racine…impareggiabile. E poi naturalmente c’è l’atmosfera della Francia, grandiosa e provinciale al tempo stesso, Una delizia.

  4. Du ha detto:

    Altro derby italo francese..A me piace troppo Montalbano mentre non conosco il suo rivale francese.

  5. maria ha detto:

    A me piacciono i libri di Deaver, con il criminologo tetraplegico.

  6. Edoardo ha detto:

    E’ pure breve, quindi ancora meglio. (vedi commento precedente)

  7. Edoardo ha detto:

    I romanzi polizieschi in serie danno assuefazione, termine impropriamente corretto. Mentre per pastiglie e derivati scema l’effetto e aumenta l’assunzione, nei romanzi polizieschi vale solo il secondo esito. Li evito comunque, se sono ancora in tempo.
     
    I romanzi fatti e finiti, invece, sono più salutari; perciò te ne consiglio uno: "Il giudice e il suo boia" di Friedrich Durrenmatt, il mio preferito.

  8. Claudio ha detto:

    D’altra parte la realtà di spunti ne fornisce a gogò ogni giorno… Buon weekend e …. buona lettura, ti consiglio di cominciare a segnarteli altrimenti difficile mi sa starci dietro a questo ritmo 😉

  9. ha detto:

    scovato semmai…coff coff etciù…m’è venuta la febbre!!!!!!!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...