Meme propositivo

 
L’ultimo meme a cui sono stato invitato è particolarmente difficile, richiede una grossa assunzione di responsabilità. Marco, infatti mi chiede di dare un consiglio, proporre una soluzione, lanciare le basi per una nuova legge, suggerire un’idea ai nostri politici.
In effetti oltre a non sentirmi in grado di fare il ministro non saprei nemmeno fare il politico.
L’unica richiesta che potrei fare è recuperare l’insegnamento dell’educazione civica dalle scuole, dove forse sulla carta c’è ancora ma che in pratica nessuno studia, e trasferirlo nella società. Lo renderei obbligatorio con tanto di esame finale, dopo un percorso di parecchio tempo in cui ogni cittadino venga seguito nei suoi comportamenti e debba dimostrare davvero di essere degno di vivere in un consesso civile. Ovviamente l’esame andrebbe ripetuto ogni cinque anni perché le brutte abitudini si prendono facilmente.
Mi rimane il problema dei bocciati: che ne faremmo?
Infine, mi tocca coinvolgere altri sventurati ai quali chiedere la loro proposta e poiché sono per le quote rosa, invito Stefania (Lilla), Ross (Roxane) e Rosalba (Virginia). E pure Marilù, Ro’, Maria, Mariko, Silykot, Padmani, Perlina.
 
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Meme. Contrassegna il permalink.

19 risposte a Meme propositivo

  1. ha detto:

    è solo una canzone,non significa quello che pensi,diciamo che è dedicata a qualcuno e non a me 🙂
     
     

  2. clelia ha detto:

    Ehm…io mi astengo dal commentare: ciò il conflitto di interessi…(abbiate pietà per i docenti!)

  3. Alberto ha detto:

    In effetti anche io proporrei una ripassata al costituzione e ai fondamenti del nostro sistema giuridico: magari alle prossime elezioni si potrebbe sperare in un voto un po’ più consapevole.

  4. micky ha detto:

    ottima proposta, che ovviamente non avrà mai realizzazione!

  5. ha detto:

    Mau stavo scrivendo le stesse tue parole,di solito il pesce fete dalla testa,e se in famiglia non si è capaci di insegnare le elementari regole di educazione e di rispetto civico,è bene che i genitori si facciano un bel corso di recupero..
     
    Grazie per la nomination ma stavolta passo:-)

  6. Mauro ha detto:

    @ Seclet: proprio per gli adulti io chiederei i corsi di educazione civica!

  7. perlinavichinga ha detto:

    che bello, un meme al quale, se invitata, potrò rispondere: ma io sono extracomunitaria! =)eh sì, ho iniziato a leggere la vargas su consiglio di un collega e devo dire che sta superando le mie aspettative. ho quasi finito questo, poi ce ne sarà un altro!

  8. ariel ha detto:

    …..sono in ritardo sono in ritardo…:-))…senti e perche’non aggiungere economia domesticaa??!!
    a tanti maschietti e non …farebbe di un benee!!!…baciotto.

  9. maria ha detto:

    Un meme impegnativo. Lieta di esserne fuori. 🙂

  10. Daniele ha detto:

    No, tranquillo, niente confusione. Adoro leggere una bella donna prima di addormentarmi…Comunque secondo me non è che i ragazzini non hanno più senso civico e devono tornare a studiarlo… quanto gli adulti che dall’alto della loro esperienza e maturità sono diventati tanto arroganti da non ascoltare più i giovani, o ritenersi comunque  intellettualmente superiori.Come se i problemi di questo paese l’avessero creati i giovani e non una cricca di ottuagenari.

  11. Enri ha detto:

    Se posso permettermi qui non e’ che manchino le idee, mancano politici che siano pronti a rappresentarle.
    Noi ci votiano quello che vogliamo con un referendum e loro con un decreto legge ce lo abrogano. E ne indicono un’altro…del tipo " nel caso aveste cambiato idee"… Piu’ e piu’ volte.
    L’unica soluzione: tutto il parlamento in lavatrice, panni puliti, classe politica e voci tutto nuovo.
    Ma quando se ne vanno…servirebbe solo una marcia su Roma, ma abbiamo tutto noi, insieme ai debiti sulla carta di credito, anche l’Ipod: che marciamo a fare. Marciavano bene gli operai che nel 68 non avevano di che mangiare.
     
     

  12. Robba ha detto:

    Sogno o son desto? Non mi hai tirato dentro…che Dio ti benedica amico mio…

  13. Virginia ha detto:

    sono nella tempesta e tu mi coinvolgi così, impunemente?
    vedrò…

  14. Lilla ha detto:

    accipicchia!!! bell’impegno … va be’ … ci penso un momentino anzi … vista l’ora, spero che la notte mi porti consiglio!!:)PS: naturalment appoggio incondizionatamente la tua proposta  … e per i bocciati … appoggio i "lavori socialmente utili" … magari potremmo iniziare impiegandoli per "spalare" le montagne di immondizia!!

  15. Signora ha detto:

    Una tranquilla serata a vedere la Domenica Sportiva per me no eh?… 😉

  16. Du ha detto:

    Bello impegnativo come meme accidenti..

  17. marilù ha detto:

    i bocciati li mandiamo ai lavori forzati
    nel senso che li forziamo a pulire le strade con la ramazza di una volta, li mandiamo a pulire le spiagge dalle schifezze che i cittadini "per bene" lasciano in mezzo alla sabbia o sugli scogli, li mettiamo davanti alle strisce pedonali per fare attraversare gli anziani e i bambini incustoditi…
    Ma forse questo si chiama servizio sociale o lavori di pubblica utilità solo che devono farlo aggratis.
     

  18. Signora ha detto:

    No, non corsi di recupero… servizi socialmente utili per la collettività, ma che siano controllati e verificati quasi giornalmente e se si sgarra… si aumentano i giorni di lavoro ;-)) 

  19. Donatella ha detto:

    Sai che anche io avevo pensato a questa proposta? Quindi sottoscrivo la tua!
    Per i bocciati… non so… corsi di recupero?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...