In un giorno della Settimana

 
Nella Settimana della Cultura promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, trovandomi a Roma, non potevo non sfruttare l’occasione dell’ingresso gratis in alcuni musei statali.
Ho scelto di visitare il museo dell’Ara Pacis nella struttura di Richard Meyer che tante polemiche ha suscitato. La teca in acciaio, vetro e travertino che protegge il monumento fatto costruire nell’anno 13 a.C. per celebrare le vittorie di Augusto in Spagna e Gallia, è un contrasto fortissimo con il gioiello che conserva. E’ un contenitore moderno pieno di luce che fa risaltare nel suo centro, il trionfo dell’arte antica. 
Nelle sale inferiori c’è anche una bella mostra di Mimmo Paladino con la collaborazione di Brian Eno che ha curato le musiche dell’installazione.
 

pic2447

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Arte. Contrassegna il permalink.

12 risposte a In un giorno della Settimana

  1. Daniele ha detto:

    Lo sai che in america hanno fatto un museo dedicato a john holmes?

  2. Paolo ha detto:

    @Virginia: Caravaggio è, tra i pittori, il mio preferito. A casa ho una serie di libri sconfinata sul Merisi. E qualcosa l’ho scritta anche io, in particolare ho studiato il rapporto che esiste (perchè esiste) tra la filosofia di Giordano Bruno e la pittura di Caravaggio. Molte tele del mio pittore adorato sono la trasposizione del pensiero bruniano. Due geni del Seicento che la critica e la storia hanno riscoperto molto ma molto tardi

  3. Dott. Paolo ha detto:

    Come vorrei poter apprezzare l’arte anche io…

  4. Federico ha detto:

    Avevo già sentito parlare dell’Ara Pacis alla riapertura, ci sono passato davanti percorrendo il lungotevere, e ho letto il post di Kalispera che era andata a visitarla… Appena sono a Roma con un po’ più di tempo ci vado di sicuro. Mi incuriosiscono queste contaminazioni fra arte classica e arte/architettura contemporanea. In Italia piacciono pochissimo e abbiamo poco coraggio nel tentarle. In Francia sono più coraggiosi e, generalmente, i risultati sono belli.

  5. Du ha detto:

    Roma, dovrò decidermi a tornarci e visitarla nuovamente.

  6. nocciolina ha detto:

    personalmente nn amo quel "sarcofago" che hanno costruito intorno all’ara pacis, e come me moltissimi romani, ma i gusti son gusti, diceva quello che … ciucciava i sassi!!!
    scherzi a parte, se ripassi di qua e vuoi un consiglio…abbiamo solo l’imbarazzo della scelta….
     
    buon fine settimana!!

  7. maria ha detto:

    Un bel modo di passare il tempo, condivido.

  8. Signora ha detto:

    non invidio Michele… già agli Uffizi feci una coda allucinante, 20 anni fa, e l’ingresso era a pagamento… figuriamoci domani 😉
     
    Beh.. ma tu sempre in giro stai?? e poi dicono che la vagabonda sono io!
     
    PS. guarda che il rosso è una settimana che l’ho tolto.. ho dato il benvenuto alla primavera…

  9. Michele ha detto:

    Già, volevo approfittarne per godermi gli Uffizi gratis domani… ma mi sa che non posso per altri motivi…
     
    …sigh…

  10. Virginia ha detto:

    ho come l’impressione che a paolo piaccia caravaggio… forse mi sbaglio, però!

  11. Mauro ha detto:

    @ Paolo: ci son già stato….

  12. Paolo ha detto:

    se vuoi provare una emozione forte vai a San Luigi dei Francesi, cappella Contarelli a vedere i 3 Caravaggio, vai poi alla chiesa di Sant’Agostino, sempre vicino piazza Navona dove c’è la MADONNA DEI PELLEGRINI, sempre di Caravaggio e chiudi il tour alla chiesa di Santa Maria del Popolo nella piazza omonima e vai alla cappella Cerasi dove troverai altri due meravigliosi Caravaggio
    Se hai bisogno di sapere altro, fammi sapere. Ti guido io

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...